m Quando finisce un amore (Parte II) - Sunny by Art www.sunnybyart.com

Quando finisce un amore (Parte II)

Quando finisce un amore (Parte II)

Nell’articolo precedente, al quale ti rimando nel caso non lo avessi ancora letto, sono indicate le fasi che compongono il processo di separazione e diverse considerazioni su come superare la fine di un amore.

Se desideri accelerare il processo che ti condurrà all’accettazione e quindi alla liberazione del dolore dovuto alla separazione ricorda di applicare questi piccoli accorgimenti:

SMETTILA DI PARLARNE 

Sì, proprio così: sebbene possa sembrarti di provare sollievo quando parli della tua storia in realtà non è così.

Probabilmente starai confidando i tuoi pensieri, il tuo dolore a parenti o amici: ebbene, devi sapere che attraverso il racconto rivivi continuamente il dolore e lo moltiplichi anziché superarlo.

Soffermandoti a analizzare e parlare delle ragioni che hanno condotto alla conclusione della tua relazione incateni te stesso a emozioni negative.

Probabilmente starai sperimentando un senso di vuoto e di fallimento, un senso di sperdimento.

Starai ripetendo a te stesso e agli altri che non “è giusto” e che “non puoi accettare”, ti starai chiedendo se “ha un’altra/o”.

Starai ripercorrendo e parlando delle fasi che hanno condotto alla rottura, nel tentativo di trovare una motivazione ma così facendo aumenterai soltanto  il tuo stato di confusione, avvolgendoti in una spirale di domande che replicano se stesse in una eco ossessiva che non genera risposte.

NON CERCARE RISPOSTE 

Abbandona l’idea di trovare riposte: non esistono.

La conclusione di una storia d’amore è un processo le cui cause sono tante e molteplici, non esistono colpe, tu non sei né la vittima né il carnefice: smettila di identificarti in questi due ruoli.

AFFRONTA IL DOLORE 

Il male che senti non va evitato bensì attraversato.

Non nasconderlo a te stesso. Non commettere l’errore di evitarlo e fingerti contento, se non lo sei.

Le emozioni inespresse non moriranno mai. Sono sepolte vive e usciranno più avanti in un modo peggiore.

(Sigmund Freud)

Il male accumulato ritorna con una forza maggiore. Se ti stai chiedendo come superare la fine di un amore, concediti di piangere e di provarne sollievo, concediti di essere triste e non pretendere da te stesso la risoluzione di un processo che va lentamente elaborato.

LASCIA ANDARE 

Accetta l’idea che le persone lasciano il posto a qualcun altro, che alcuni di noi non sono compatibili con altri.

Perdona: se hai subito dei torti non devi giustificarli ma è importante che ti distacchi da essi e da chi te li ha procurati. Questo è il modo migliore per liberare te stesso.

Ciò a cui opponi resistenza persisteCiò che accetti può essere cambiato

(Carl Gustav Jung)

SII GENTILE

Fa’ qualcosa per te stesso e per gli altri.

Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso.

(Anne Herbert)

Ebbene ciò ti darà una forza inaspettata.

La gentilezza produce gentilezza, la bellezza chiama bellezza.

Allo stesso modo, guarda all’opportunità che ti offre il cambiamento, occupati di te stesso, coccolati, fatti il regalo che hai sempre desiderato ricevere, iscriviti al quel corso che hai sempre desiderato frequentare, fai il viaggio dei tuoi sogni in compagnia di te stesso.

FA' UN RITUALE "AD ARTE" 

Procurati un quaderno particolarmente bello, del tuo colore preferito e ogni volta che ne avverti il bisogno, scrivi ciò che provi o magari disegnalo, basteranno poche parole ma chiare e concise.

Scrivi un brevi pensieri, ai quali dovrai cercare di dare la forma di verso, affinché attraverso la metafora poetica possano emergere i tuoi contenuti più profondi.

Disegna: potrà essere sufficiente uno schizzo, l’espressione di una semplice forma o una macchia di colore. Non è necessario possedere doti d’artista basterà che tu lasci traccia grafica di ciò che provi, della tua rabbia o del tuo amore, ad esempio.

Rimuovi il foglietto dal quaderno e conservalo in una busta (che avrai scelto con cura).

Procedi allo stesso modo con tutti i foglietti sui quali avrai annotato le tue emozioni.

Quando sentirai che hai concluso, procurati un palloncino ad elio e lega alla sua base la busta con i foglietti.

Recati nel posto che più senti adatto e lascia volare via il palloncino. Accompagna il volo con una frase pronunciata a voce alta, grida la tua gioia e la tua libertà.

Per questo motivo, sarebbe meglio che tu ti recassi in un luogo poco frequentato, magari un campo o una spiaggia in riva al mare.

Il tuo rituale è compiuto e ben presto inizierai a sentirne gli straordinari benefici.


All rights reserved - © Copyright 2017-20


Nell'immagine: Christian Schloe - Amor 

About Sunny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.